martedì 31 gennaio 2012

Trends: neon, bright, pastel colors

IMG_3355

Spring purchases: bright, neon, pastels... colors all over the wardrobe this year!

Acquisti di primavera: colori accesi, colori fluo, colori pastello.... insomma quest'anno i nostri guardaroba saranno a tutto colore!!

lunedì 30 gennaio 2012

Winter in sweater

IMG_3449

My first purchase on sale: a maxi mohair knit dress by Max&co., found for 60euros.
It's incredibly soft and warm and I bought it two sizes more than mine. Plus I wear it like homewear, as much as it's confortable... I guess it will be with me very often next days: here in Italy we're expecting a surge of frost and I have to hurry and pull off of my wardrobe woolen gloves and a hat...

Il primo mio acquisto in saldo di quest'anno: un maxi maglione-abito in mohair di Max&co., trovato a 60 euro. E' morbidissimo, caldissimo, due taglie più grandi della mia e lo uso anche in casa, da quanto ci sto bene dentro... Credo che mi accompagnerà spesso nei prossimi giorni: è prevista un'ondata di gelo su tutta l'Italia e anzi dovrò tirare fuori cappellino e guantini di lana....

sabato 28 gennaio 2012

Tweety, the nomad and stylish way to listening to the music

034

Exploring stands at  Pitti exhibition I came across a very useful object for travel if you like listening to the music.

Esplorando gli stand a Pitti mi sono imbattuta in un oggettino da vere geek girls, utilissimo quando si è in viaggio e si vuole ascoltare un po' di musica. 

venerdì 27 gennaio 2012

Mauve cocoon

IMG_3294

Lately I realized how good can be a weighty necklace on a sweater: it creates immediately such a stilish look, it makes the sweater less anonymous, it acts as a ligant matching casual and chic pieces.
I suggest you to try: sweater, jeans, super killer heels with socks, glamourous purse and a huge necklace (better if it shines with big rhinestones).
What do you think about?

Ultimamente mi sono accorta di quanto può fare una collana importante sopra un maglione: crea subito stile, lo rende meno anonimo e sportivo, fa da legante a un mix di pezzi casual e chic.
Consiglio anche a voi di provarlo: maglione, jeans, poi decolletèe con supertacco killer e calzettoni, collana importante (meglio ancora se con grandi pietre o strass) e una borsa scintillante.
Che ne pensate?

lunedì 23 gennaio 2012

81° Pitti Immagine Uomo + Pitti W part 2

085

...And here are the other marvels from 81° Pitti Immagine Uomo in Florence!

...Ed ecco le altre meraviglie scovate all'81° fiera Pitti Immagine Uomo!

venerdì 20 gennaio 2012

Sales guide: what to buy

saldi2

Are you still in the making of shopping for sales? After a short survey on the Facebook page, I understood I'm not the only one who didn't find anything in the low-cost chains for sales: stuff on sale was so boring, while all I was catched  by was part of the new collection... So I took a look on the web and this is the trend-list I wrote with the topic-pieces we will find next winter to me.
What I chose?

...Siete ancora in corso d'acquisti per i saldi? Da un piccolo sondaggio sulla pagina Facebook, ho capito di non essere l'unica a non aver trovato nulla in giro per le varie catene low-cost: la roba scontata era davvero poco attraente, e tutto ciò che catturava la mia attenzione era - manco a dirlo - della nuova collezione... Così mi sono fatta un giro sul web, e anche se per me quest'anno non acquisterò nulla, spero che tornerà utile a voi questa piccola guida ai trend che a mio parere ritroveremo anche più avanti nel corso delle stagioni.
Cosa ho scelto?

mercoledì 18 gennaio 2012

Green dress

016



For a special night, for an event, a fashion show or an opening, here is an idea about what to wear: this is the outfit I chose for the Benedetta Mariotti fashion show.
A soft satin dress, wide and straight, with a pleated neckline which reminds me a greek peplum: just to remark this idea, I added a pair of golden metal cuffs (you can find them at H&M for 7,99€ each). 
The color? Loud (in this case, a bright green), to match with black ultracovering tights and black high heeled sandals.
Kisses!
Sara

Per una serata speciale, o per un evento, un'inaugurazione, una sfilata, eccovi un'idea da indossare: è l'outfit che ho scelto per la sfilata di Benedetta Mariotti. 
Un abitino in raso morbido, ampio ma diritto, con lo scollo pieghettato che mi ricorda un po' un peplo greco: proprio a sottolineare quest'idea, ho aggiunto due polsiere in metallo dorato (le trovate adesso da H&M a 7,99 € l'una). Il colore? Sgargiante (in questo caso, verde brillante), da abbinare rigorosamente a collant ultracoprenti e sandali neri.
Un bacione!
A prestissimo,
Sara


venerdì 13 gennaio 2012

81° Pitti Immagine Uomo 2012 + PittiW part I

128

I should have updated in real time the exhibition, but wifi was out of service, so here it is a report about all the things I considered the most important: the exhibition is about menswear but many companies own also labels for women, so they show trends and preview for us too. Plus, since a few years there's a section in Pitti just for womenswear, that is called Pitti W, in which there's a very interesting vintage section.
Here is what I've found.

Dovevo farvi degli aggiornamenti in tempo reale dalla fiera, e avrei ben volentieri mantenuto la promessa se la connessione internet all'interno della Fortezza da Basso avesse funzionato.
A parte questo piccolo disagio, ho trovato l'81° edizione di Pitti Immagine Uomo molto interessante. Accanto alla fiera per l'uomo, dove comunque diversi marchi espongono anche anticipazioni per le loro linee da donna, da qualche anno ha preso il via un'intera sezione donna, Pitti W. Vi si trovano marchi già abbastanza affermati e designer emergenti, e una sezione molto interessante sul vintage.
Ecco quanto di più interessante ho scovato tra gli stand.

mercoledì 11 gennaio 2012

These are rewards: my first entrance at Pitti as blogger

Il mio primo badge d'ingresso per Pitti come blogger

...can you imagine what this card means to me? No, you can't, of course, so I'll try to explain.
Entering to exhibitions is a privilege reserved to workers in the sector. To enter at Pitti and watch new trends in fashion you should be an exhibitor, a buyer (so you should have a store) or a journalist. I do not have any of three thingsso for me it was denied access to the exhibition. But my love for everything about new trends&fashion was stronger: so I always entered with a trick: I asked to friends owning stores to let me enter with their name so I entered as buyer. Of course inside the situation was a little difficult cause people in  the stands began asking me "Do you own a store? Where?" and more. In short, I immediately fled.
Entering in Pitti as press, instead, is a completely different thing. Everyone is nice with you and available to answer your questions and explain everything you need. Plus, you can take pics and everything is more satisfying!
Today I realized a dream, a little dream, and it's due to this blog and to you who follow me and support every day: for the first time in my life I registered officially in Pitti with my name and the name of my blog!
I'm not clandestine anymore: sara Gambarelli - Life In Curl - Press.
Today I am happy.
I would kiss you one by one.
Thanks.
Ok, after this mushy and moving moment I get to work to prepare the next posts about what I saw today at Pitti. See u tomorrow.
Sara

...sapete cosa vuol dire questo cartellino per me? naturalmente no, non potete saperlo, e allora ve lo spiegherò.
Entrare alle fiere è un privilegio riservato agli addetti del settore. Per entrare a Pitti e vedere cosa ci sarà di nuovo nella moda l'anno prossimo, devi essere un espositore, un buyer (cioè avere un negozio o comprare e fare ricerca per conto di negozi e boutique) oppure un giornalista. Io non sono nessuna delle tre cose, non lo sono mai stata quindi per me l'accesso alla fiera era negato. Ma il mio amore per tutto quanto riguarda le nuove tendenze è sempre stato più forte: e così mi sono sempre "imbucata". Utilizzavo amici e conoscenti con negozi come prestanome e mi registravo come buyer. Ovviamente poi non era così semplice poter guardare tutto in santa pace, perchè giustamente negli stand incominciavano a tartassarmi di domande: "Hai un negozio? Dove? Cosa vendi?" ecc. Insomma, fuggivo quasi subito.
Entrare come stampa, invece, è proprio un'altra cosa. Tutti sono gentili con te e disponibili a spiegarti tutto quello che vuoi. Puoi fare foto, puoi fare domande, e insomma: è più soddisfacente!
Io oggi ho realizzato un sogno, un piccolo sogno, e lo devo a questo blog e non da meno a voi che mi seguite e mi appoggiate e mi leggete con interesse ogni giorno: per la prima volta nella mia vita sono entrata ufficialmente a nome mio e del mio blog a Pitti! Non più clandestina, non più un'infiltrata: Sara Gambarelli - Life In Curl - stampa.
Oggi sono felice.
Vi bacerei a una a una.
Grazie.
Ok, dopo questo momento sdolcinato e commovente mi metto al lavoro per davvero e preparo gli articoli su quanto di più bello ho visto in fiera. A domani.
Sara


Wendy in Wonderland S/S 2012 fashion show

154

Venerdì scorso sono stata ospite a Montecatini Terme di Benedetta Mariotti, giovanissima stilista diplomata all'Istituto Marangoni di Milano (il migliore in Italia, nell'ambito della moda) che ha intrapreso dopo alcune esperienze lavorative, un percorso da solista. Vi ricordate di lei e del suo marchio, Wendy in Wonderland? Ve ne avevo parlato nel post dedicato all'evento Iamthefuture, in cui vi mostravo alcuni dei suoi abiti e la scia fresca e femminile che lasciano al loro passaggio in passerella.
Le ruches, tagliate completamente a mano a una a una dalla stessa Benedetta, mi hanno incantata. I colori - un grigio chiaro polveroso accostato a tonalità neon e sorbetto - azzeccatissimi per le tendenze di stagione, come vedremo più avanti.
Oltre a questi abiti da sogno, la cui artigianalità è un elemento preziosissimo che mi fa apprezzare ancora di più il prodotto, Benedetta propone una serie di look per il giorno decisamente più street, composti di t-shirt oversize spennellate a mano e jeans Levi's customizzati, ovvero modificati, riassemblati, personalizzati.
Avevo già fatto i complimenti a Benedetta a dicembre per il suo gusto fresco e frizzante, e ora glieli rinnovo con un grosso in bocca al lupo per il suo progetto.
Se siete interessate ad acquistare le sue creazioni, potete visitare il sito Styligion.com (dove però è attualmente presente ancora la collezione invernale) oppure contattare Benedetta su FB per chiederle maggiori informazioni al riguardo. già che ci siete, date un'occhiata al resto dei suoi lavori QUI.
Vi lascio alle foto della sfilata e ci vediamo domani, spero, con le foto del mio outfit della serata! 
Volo a Pitti, ragazze, seguite i miei aggiornamenti dalla Fiera in tempo reale su Facebook!
Baci, Sara.

martedì 10 gennaio 2012

lunedì 9 gennaio 2012

Pink Carpet Luisaviaroma

DSC_0656

....The events in occasion of Pitti Immagine Uomo are starting. It's Luisa Via Roma the first that begins with a party dedicated to fashion bloggers. This time there was me too, with my brand new friends and "collegues" (even if this is not a real job, I know...).
The dress code was: pink. So, here I am wearing my purchase from Madrid (do you remember?), a romantic skirt by Manoush which made me risk and seem a pig disguised as a ballet dancer. Plus, I risked a congelation while I was in the queue at the entrance of the party: there were 2 degrees.....
If you're friends of mine on FB you followed all my real time updates from the party... and you already saw and read about frost and my killer heels. If you don't, do it, and give me your "like" on my FB page, cause next days I will upload photos in real time from Pitti.
....But how's this date which every fashion blogger want to take part?

...Incominciano gli eventi collegati alla fiera Pitti Uomo e a incominciare è Luisaviaroma, boutique dei prodotti di lusso che dedica il primo party ai fashion bloggers. Stavolta c'ero anch'io con nuove amiche e "colleghe" (si può dire così anche se non è un vero e proprio lavoro?).
Il tema era il rosa, e così eccomi con indosso l'acquisto dell'estate scorsa a Madrid, una gonnellina frou frou di Manoush che mi ha fatto rischiare l'effetto "Porky Pig vestito da Ballerina dei Sogni", oltre che un congelamento all'entrata della festa, con 2 gradi netti....
Se siete miei amici su FB avrete seguito in tempo reale tutti gli aggiornamenti della serata... dal freddo, al mio tacco 15 ecc.... Se ancora non lo siete, diventatelo, e già che ci siete mettete un "mi piace" anche sulla mia pagina, perchè nei prossimi giorni documenterò anche gli eventi collegati a Pitti Immagine (almeno, quelli a cui sarò presente).
Ma com'è, visto da dentro, questo fatidico appuntamento a cui le tanto osannate e odiate fashion bloggers vogliono a tutti i costi partecipare?

sabato 7 gennaio 2012

4 bloggers at dinner

031

We met in december at the Iamthefuture event and we said: why not to organize a dinner together? No sooner said than done: Sara Mautone provided her home and her culinary skills, so last Wednesday Irene ColziSilvia Chelazzi and I have sitting at the same table chatting about purses, sales (what a strange thing, isn't?) and more.
And then of course couln't we pose for a phoographer, at her home? :)
Sara Mautone, creator of amazing dreamy mood shots you can watch HERE too, will be this wekkend the photographer of my scarves as well, that someone of you has already seen on my FB profile. Soon they will be available for purchase directly on the web, as you requested.
I send you a huge kiss, see you tonight for Luisa Via Roma Pink Carpet in Florence. Byee!!


Ci siamo incontrate all'evento Iamthefuture a dicembre e ci siamo dette: perchè non organizzare una cena tutte insieme? Detto, fatto: Sara Mautone ha messo a disposizione la sua casetta e la sua abilità culinaria, e mercoledì Irene Colzi, Silvia Chelazzi e io ci siamo ritrovate sedute alla stessa tavola a chiacchierare di borse, saldi (strano, eh?) e molto altro.
E poi, ovviamente, a casa di una fotografa potevamo non ritrovarci a posare per lei? :)
Sara Mautone, creatrice di incantevoli scatti dal mood onirico che potete ammirare anche QUI, sarà questo we anche la fotografa delle mie sciarpe, che qualcuna di voi ha già sbirciato sul mio profilo FB e che presto saranno acquistabili direttamente sul web come mi avete richiesto.
Vi mando un bacione enorme e con chi ci sarà ci vedremo questa sera al Pink Carpet di LuisaViaRoma a Firenze.
Ciaooo!!


venerdì 6 gennaio 2012

Instantsharing: what I'm reading now

L'Alchimista, Paulo Coelho


This is a test for a new series of posts instantly uploaded from my real life in real time. I'd like to start to share with you what catches my attention every day to let you come into my life a little more. I hope you'll enjoy, let me know what do you think about, as always... Kisses, Sara.

Ecco un test per una nuova serie di post caricati in tempo reale direttamente dalla mia vita reale. Mi piacerebbe incominciare a condividere con voi quello che più cattura la mia attenzione ogni giorno, per lasciarvi entrare un po' di più nella mia vita. Spero che vi piacerà, fatemi sapere come sempre che cosa ne pensate. Bacioni, Sara

giovedì 5 gennaio 2012

Another way to match blazer

6640897599_75909a3ece_o

Blazer is a garment I would collect if I had an unlimited bank account.
Instead of wearing it with a shirt or a tee, this time I tried to overlay with a sweater. The sweater was a light pull 'cause otherwise it would have wasted the blazer's fit. A solution for wearing an heavier sweater could be steal a blazer from your partner's wardrobe.
Plus, on catwalks many designers proposed the blazer (expecially if it's a tweed one) with a thiny belt worn upon it tight in the waist. To try.
This time I left it unbuttoned and I matched with a pair of denim shorts to give the look a street twist. If you well resist the cold, you can try it. Otherwise, wear woolen tights and over-the-knee boots like mine.
A kiss to everyone, you're always so nice.
Sara

Il blazer: un capo che collezionerei, se avessi un conto in banca illimitato. 
Invece che indossarlo con la solita camicia o con la t-shirt, stavolta ho provato a sovrapporlo a un maglioncino. Abbastanza leggero, per la verità, perchè altrimenti rischia di compromettere la vestibilità della giacca. Una soluzione per indossare il maglione più voluminoso potrebbe essere quella di rubare il blazer al proprio compagno. Sulle passerelle molti stilisti hanno proposto inoltre il blazer (specialmente in tweed) con una cinturina sopra, stretta nel punto vita. Da provare.
In questo caso io l'ho lasciato sbottonato, indossandolo coi calzoncini in denim estivi per rendere il look più street e meno serioso. Se non avete freddo alle gambe, potete provarlo anche voi, magari aiutandovi coi collant in lana e gli stivali sopra al ginocchio...
Un bacione a ciascuna di voi, siete sempre carinissime.
Sara


martedì 3 gennaio 2012

New Year's Eve

6626477983_6903bdfedd_o



...here we are, probably more relaxed, but with fewer sleeping hours behind and a few extra kilos after these Christmas holidays. I also have two new spots on my face to keep me company in these early days of the 2012. How did you spend your holidays and what did you do for New Year's Eve?
I had a not well defined plan for my night so I wanted to be ready for every occasion: the sequined sheath dress was a must but I paired it with ultraflat boots and a sweater (I didn't know if I would have to spend my night in the street or dancing in a disco). The final touch was a white coat: I didn't wear nothing in red, I've got the experience that fortune and misfortune don't care about colors you're wearing ;)
Plus I feel very good in white expecially for Christmas and the New Year's Eve: why don't we begin to dress up in white instead of red for Christmas?
A lot of kisses,
Sara

...Rieccoci qua, più rilassate (forse), con meno ore di sonno alle spalle e con qualche chiletto in più dopo le Festività natalizie. Io ho anche due nuovi brufoli a tenermi compagnia in questi primi giorni del 2012. Voi come avete passato le vostre vacanze e cosa avete fatto a Capodanno?
Per la notte di San Silvestro io avevo un programma non ben definito che è rimasto un punto di domanda fino all'ultimo secondo, così per essere pronta a ogni evenienza ho indossato: un tubino di paillettes (se non ora, quando?) ma con stivali ultrapiatti e maglione (era molto probabile che rimanessi in strada a festeggiare) e per finire un tocco di bianco: di rosso non avevo nulla, tanto ho visto che la sfiga ti prende di mira comunque, se lo vuole, e lo stesso è per la fortuna.
Io il bianco lo vedo molto da Natale e Capodanno, voi no? Anzi, vi dirò di più: l'anno prossimo bando al rosso e vestiamoci tutte di bianco! :P
Una valanga di baci,
Sara

ShareThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...